Il certificato contestuale

Il certificato contestuale, anche detto certificato cumulativo, è un documento rilasciato dall’Ufficio Anagrafe che viene richiesto principalmente ad uso matrimonio, in quanto contiene in un unico documento diverse informazioni altrimenti frammentate in differenti certificati.

Queste informazioni sono:

  • Luogo e data di nascita (e di morte, se richiesto su persona defunta)
  • Indirizzo di residenza
  • Cittadinanza
  • Stato di famiglia
  • Stato civile/certificato di matrimonio
  • Iscrizione alle liste elettorali

Richiesta del certificato contestuale

Il certificato contestuale può essere richiesto anche non direttamente dal proprietario dei dati, purché ne si conoscano nome, cognome e data di nascita. Chi ne fa domanda deve presentare un proprio documento d’identità e versare un pagamento, che può variare dipendentemente dall’uso che si intende farne.

Rilascio

Il certificato contestuale può essere rilasciato:

  • Allo sportello dell’Ufficio Anagrafe del proprio Comune
  • Online
  • Presso il domicilio del richiedente dopo due o tre giorni lavorativi dalla domanda, che dovrà pervenire all’Ufficio Anagrafe con inclusi il nome, cognome, data di nascita dell’intestatario e specificazione sul suo utilizzo.

Validità

Il certificato contestuale è valido per sei mesi. Resta valido anche dopo la scadenza, a condizione che i dati in esso contenuti siano rimasti invariati.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *