certificato carichi pendenti

Certificato carichi pendenti del Tribunale richiesto dal datore di lavoro

Il certificato dei carichi pendenti è un documento rilasciato dalla Procura della Repubblica del Tribunale che riporta eventuali procedimenti penali in corso e viene richiesto in tutti quei casi in cui si renda necessaria una verifica completa della posizione di un individuo nei confronti della legge, come, ad esempio, in caso di gare di appalto pubbliche o per iscrizioni ad alcuni albi professionali.

Può essere richiesto anche dal datore di lavoro per l’assunzione di una persona in mansioni che prevedono gestione di denaro o di informazioni riservate, contatto con materiali o oggetti di valore oppure in attività da svolgere in contesti sociali particolari o che prevedono il contatto con persone minorenni.

Il certificato dei carichi pendenti può essere richiesto solo su se stessi o da una persona incaricata dietro delega firmata, quindi il datore di lavoro non potrà procedere autonomamente, ma dovrà farne espressa richiesta alla persona da assumere o ricevere la sua delega firmata.

In molte occasioni è di fondamentale importanza conoscere sia la fedina penale di un determinato soggetto (certificato penale del casellario giudiziale), che i provvedimenti attualmente in corso e i giudizi di impugnazione appunto tramite il certificato carichi pendenti.

Certificato carichi pendenti: a quale Tribunale rivolgersi

Attualmente non esiste un casellario unico nazionale. Ciò significa che questo certificato può essere richiesto presso il Tribunale della provincia, con lo svantaggio però di poter venire a conoscenza solo ed esclusivamente dei procedimenti che sono stati sollevati proprio presso quello specifico tribunale. Capite bene quindi che in alcune situazioni potrebbe essere necessario effettuare questa richiesta presso vari Tribunali, in modo da poter scoprire davvero ogni informazione necessaria.

Chi può richiedere il certificato carichi pendenti?

Come sopra  già accennato, a differenza di ciò che accade per altre tipologie di documenti, questo certificato non è di dominio pubblico. Può essere richiesto quindi solo dal soggetto interessato oppure da un suo delegato, dalle pubbliche amministrazioni, da coloro che gestiscono un servizio di tipo pubblico o dall’autorità giudiziaria penale.

Nel caso in cui dobbiate quindi ottenere questo tipo di notizie su un soggetto, non potrete richiederlo in prima persona, a meno che non lo facciate in veste di rappresentante di un organo di pubblica amministrazione, ma dovrete necessariamente interpellare il diretto interessato.

Richiesta certificato carichi pendenti: i casi speciali

Esistono però anche dei casi speciali per i quali non è possibile eseguire personalmente la richiesta:

  • I minori di 16 anni non hanno la possibilità di chiedere per se stessi una certificato di questo tipo, quindi la richiesta può essere fatta dal soggetto che ha la potestà genitoriale.
  • Coloro che sono considerati incapaci di intendere e di volere non possono effettuare questa richiesta in modo autonomo, bensì sarà necessario il loro tutore.
  • Coloro che si trovano in stato di detenzione o in una comunità terapeutica possono effettuare la richiesta in modo autonomo via posta oppure possono avvalersi di una richiesta vistata dal direttore.
  • Persone che vivono all’estero. Anche dall’estero, la domanda può essere effettuata tramite posta.

La richiesta di un certificato carichi pendenti è gratuita?

No, il certificato carichi pendenti non è gratuito; presso la Procura, è soggetto alle spese minime dei diritti e della marca da bollo.

Solo in alcuni casi si può ottenere gratuitamente e solo direttamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale; casi che riguardano l’adozione oppure l’affidamento di minori, le controversie sul posto di lavoro, la previdenza, l’assistenza, i provvedimenti con gratuito patrocinio, la riparazione di errore giudiziario.

La richiesta può essere effettuata online?

Richiedere un certificato dei carichi pendenti online è possibile solo ed esclusivamente avvalendosi di portali specializzati nel reperimento di documenti che operano a titolo di intermediari delegati, così come opera Evisura.it a questo link.

Nel caso del certificato dei carichi pendenti, così come degli documenti, il prezzo è un po’ più alto rispetto a quello base, ma è ovvio che si tratta di un servizio molto pratico che consente di effettuare la richiesta comodamente da casa e in ogni momento della giornata, così da non intaccare minimamente la propria routine quotidiana, spesso organizzata davvero in modo impeccabile e impossibile da violare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *