L'evoluzione delle visure camerali

Come cambiano le visure camerali: innovative e pratiche

Dobbiamo ammettere che fino a qualche anno fa le visure camerali non erano molto chiare né semplici da leggere. Oggi invece questo documento ha cambiato del tutto la sua veste ed è diventato alla portata di tutti, facile da comprendere, pratico e anche davvero molto innovativo. Andiamo insieme a scoprire tutte le sue più importanti caratteristiche.

Nuova veste grafica

Le visure camerali hanno prima di tutto adottato una nuova veste grafica che permette di identificare immediatamente tutte le informazioni che state cercando su una specifica azienda. Le visure infatti servono proprio a questo, ad ottenere tutte le informazioni che sono state registrate e archiviate relative ad un’azienda registrata alla Camera di Commercio. Vi ricordiamo che sono presenti anche degli schemi di sintesi molto intuitivi.

Semplici e pratiche, le visure camerali, come abbiamo prima affermano, sono oggi anche davvero molto innovative. Che cosa significa per un documento essere innovativo? Significa prima di tutto poter essere consultato facilmente online e, in secondo luogo, essere dotato di sistemi di sicurezza che permettono di comprovarne l’originalità. Sono proprio queste le caratteristiche che contraddistinguono le visure di oggi.

Reperibilità delle visure camerali

Le visure possono infatti essere consultate online direttamente da computer, ma anche da smartphone e tablet. Questo significa che la loro richiesta e la loro consultazione può essere effettuata in ogni momento della giornata, anche ad esempio nella pausa pranzo, la scelta ideale insomma per tutti coloro che sono sempre di corsa e che per svolgere questo genere di iter burocratici altrimenti non avrebbero tempo a sufficienza. Grazie a questa nuova tipologia di richiesta si ha inoltre la possibilità di evitare di dover prendere l’auto, mettersi nel traffico, andare in giro per uffici, attendere il proprio turno: finalmente insomma nessuna perdita di tempo e una burocrazia che diventa più snella e alla portata davvero di tutti.

Un esempio tra tutti: dal sito www.evisura.it è possibile acquistare in pochi click e ottenere in pochi minuti una visura camerale di qualsiasi azienda registrata in Camera di Commercio.

Le visure camerali ottenute sono oggi dotate di un QRCode, un codice identificativo che può essere letto direttamente dal proprio smartphone o tablet, scaricando l’applicazione ufficiale di Registro Imprese. Il QRCode viene oggi utilizzato per innumerevoli prodotti, per le pubblicità, ma anche per i biglietti aerei o del treno e per le prenotazioni degli hotel. Ormai si sta diffondendo sempre più il loro utilizzo anche nel settore dei servizi e la presenza di questo codice identificativo permette di verificare ulteriormente l’autenticità della visura. Cliccando infatti sul codice con il proprio dispositivo è possibile vedere in modo immediato se la visura in vostro possesso è la stessa che è stata a suo tempo archiviata.

Quanto costa una visura camerale?

Avete visto come sono cambiate le visure nel corso degli anni? Si tratta di cambiamenti davvero molto importanti che finalmente rendono questi documenti più semplici da leggere, da reperire e da verificare. Ci sentiamo in dovere di ricordarvi, prima di lasciarvi alle vostre richieste di documenti, che la visura non è gratuita. Le tariffe variano a seconda della modalità di richiesta, se in modo tradizionale presso gli uffici quindi o online, sia a seconda della tipologia di visura che state cercando. Si tratta comunque di prezzi piuttosto ragionevoli, di poco superiori ai 10 euro.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *